Insubria, Mozart in diretta streaming

Il Chiostro dell'Università dell'Insubria

Un terzetto, un quartetto e un quintetto di Wolfgang Amadeus Mozart in diretta YouTube per il settimo appuntamento della stagione concertistica dell’Università dell’Insubria, domani venerdì 16 aprile alle 17, con i musicisti dal vivo nell’Aula Magna varesina dell’ateneo e il pubblico a distanza. Una formula che è piaciuta e che ha saputo superare le difficoltà del delicato momento storico, raggiungendo migliaia di ascoltatori grazie al supporto tecnologico dell’ateneo, che rende disponibili anche successivamente le registrazioni dei concerti; per esempio ora può riascoltare e rivedere l’esibizione di Pasquale Iannone il 5 febbraio, con un semplice clic. «3…4…5…Mozart!» si caratterizza, come sempre, per il livello degli artisti e la trasversalità dei generi. «Come una scatola magica che schiuda i suoi tesori un po’ alla volta – spiega il maestro Corrado Greco, direttore artistico della stagione –, si passerà del Trio dei birilli al Quartetto in sol minore per pianoforte fino al meraviglioso Quintetto per clarinetto ed archi. Il Kv 498, composto (dice la leggenda) durante un pomeriggio conviviale tra amici, deve il suo nome al gioco dei birilli che era tipico di queste chiassose riunioni: per freschezza di invenzione e gioco delle parti è una delle composizioni da camera più amate di Mozart».

Sul palco dell’Aula Magna Federica Repini al pianoforte e il clarinettista Claudio Mansutti, due professionisti affermati che si sono esibiti in tutta l’Europa e alla Carnegie Hall di New York, e il giovane e rinomato Quartetto Indaco, particolarmente apprezzato dal pubblico per la sua esuberante comunicativa, formato da Eleonora Matsuno violino, Ida Di Vita violino, Jamiang Santi viola e Cosimo Carovani violoncello. I brani in programma sono: il Trio in mi bemolle maggiore per clarinetto «Kegelstatt-Trio» (Trio dei birilli), Kv 498; il Quartetto per pianoforte n. 1 in sol minore, Kv 478; il Quintetto in la maggiore per clarinetto, Kv 581 «Stadler».

La stagione dell’Insubria prosegue con altre due date: il 7 maggio le più famose arie d’opera italiane con i fratelli Aurelio e Paolo Pollice; il 4 giugno concerto per organo e pianoforte con Giulio Mercati e Corrado Greco. Il concerto si segue su www.youtube.com/c/UniversitàdegliStudidellInsubria

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.