Intanto ecco “premi” per 590mila euro

alt L’altro lato della medaglia
Incentivi e indennità 2012 per tutto il personale di Palazzo Cernezzi

(e.c.) Se, da un lato, la giunta comunale ribadisce la linea dura verso i vertici della macchina burocratica a vantaggio dei cittadini, dall’altro – come ogni anno – dispensa premi, incentivi e indennità varie a tutti gli oltre mille dipendenti in servizio. Si tratta, peraltro, di gratifiche economiche previste dalla legge ed erogate in base a criteri specifici e dopo la valutazione di una apposita commissione. Fatte le dovute precisazioni, resta il fatto che la somma complessiva (frutto di molte

voci distinte) è sicuramente notevole, visto che arriva a sfiorare i 600mila euro. Per l’esattezza, la cifra liquidata è 590mila euro.
La voce più sostanziosa riguarda gli incentivi per la produttività destinati ai dipendenti (dirigenti esclusi, dunque). In questo caso, la somma finale è 248mila euro. Ma va sottolineato come l’ammontare vada poi suddiviso (non in maniera uguale) tra tutti i settori dell’amministrazione (46), e poi ancora tra i singoli dipendenti meritevoli. A titolo di curiosità, il settore beneficiario della somma complessiva più alta è stato quello che raggruppa asili nido, servizi all’infanzia e tutela dei minori (46mila euro e rotti). Soltanto 293 euro, invece, andranno agli uffici giudiziari.
La seconda voce per consistenza riguarda invece le indennità di risultato spettanti ai dirigenti di Palazzo Cernezzi per il lavoro svolto nel 2012 (anno contraddistinto dal passaggio di metà anno dalla giunta Bruni alla giunta Lucini). Il totale, in questo caso, arriva a quota 217mila euro, ed è frutto della valutazione sull’effettivo raggiungimento degli obiettivi prefissati a inizio anno e poi davvero raggiunti. L’ “Oscar” sotto forma di 17mila euro è andato dunque alla dirigenza dell’ufficio tecnico di Palazzo Cernezzi. Al settore Ambiente, invece, la cifra minore: 4mila euro e spiccioli.
Sempre ai massimi dirigenti – questa volta per il merito di ricoprire posizioni organizzative di alta professionalità – sono stati distribuiti altri 30mila e 848 euro. E questa volta la parte del leone la fa il dirigente dell’ufficio Contabilità che ha ottenuto 3.200 euro, circa il 10% della somma a disposizione.
Vi è poi la voce relativa agli incentivi per la progettazione interna del Comune di Como. Un riconoscimento per il lavoro degli uffici che, dunque, evitano il ricorso ad appalti e consulenze esterne. In questo capitolo, la somma complessiva è di 57mila e 827 euro e viene suddivisa tra i dipendenti che hanno eseguito progetti nel corso del 2012.
A chiudere, un’ultima voce, leggermente differente da quelle appena elencate. Si tratta, infatti, dei compensi professionali che spettano per legge ai componenti dell’avvocatura comunale. In pratica, è la retribuzione aggiuntiva per gli avvocati in servizio a Palazzo Cernezzi, liquidata anche in base ai risultati colti in aula. La cifra è 37mila euro.

Nella foto:
A sinistra, il cortile nuovo di Palazzo Cernezzi, dove si affacciano molti degli uffici amministrativi del Comune. In questi giorni, per dipendenti e dirigenti, sono in arrivo le gratifiche per il lavoro svolto nel corso dell’anno passato

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.