“Jammin’ for New Orleans”: Ascona si anima per due week-end

Concerto del 2017 a JazzAscona

Annullato giocoforza come tutti i grandi eventi in Svizzera, JazzAscona riemerge dall’emergenza Covid 19 proponendo un doppio appuntamento: un week end con musica in streaming da New Orleans (il 26-27 giugno) e tre giorni di musica acustica dal vivo ai quattro angoli del Borgo da giovedì 2 a sabato 4 luglio. Il festival asconese vuole così lanciare un segnale di fiducia nel futuro, segnalando la propria vicinanza ai musicisti e contribuendo al rilancio turistico di Ascona.

Nel rispetto delle misure preventive anti Covid emanate dalle autorità, i due eventi – riuniti sotto il nome di Jammin’ for New Orleans – rappresentano un primo, significativo passo verso una “nuova normalità” alla quale ci stiamo un po’ alla volta abituando. Momento conviviale, ma anche occasione di sostegno all’economia locale e di solidarietà nei confronti dei musicisti di New Orleans e locali, accomunati nel bisogno di lavorare, l’evento prevede, come detto, due momenti distinti.

Venerdì  26 e sabato 27 giugno, negli spazi della Fondazione Majid il pubblico avrà modo di ascoltare alcune band locali e soprattutto di assaporare un po’ di quell’atmosfera tanto cara ai fans del festival asconese attraverso una serie di interventi musicali realizzati in esclusiva per JazzAscona e trasmessi online da artisti di New Orleans che avrebbero dovuto esser presenti quest’anno al festival. Una partecipazione a distanza, dunque, per ribadire lo stretto legame che dal 1985 unisce in musica la metropoli del Mississippi e le rive del lago Maggiore.

Il secondo appuntamento, da giovedì 2 a sabato 4 luglio, coinvolgerà invece una quindicina di band locali, svizzere ed italiane che proporranno una serie di incursioni musicali con esibizioni in acustica per le vie del Borgo e concerti in una quindicina di esercizi ed hotel di Ascona. Le date corrispondono a quello che doveva essere il week-end conclusivo del festival. È un’occasione dunque per ribadire che JazzAscona c’è, che il festival è più forte di tutte le avversità e che la musica non può e non deve fermarsi.

Fra i gruppi annunciati The Hot Teapots e The Jim Dandies (New Orleans style), il cantante, chitarrista e songrwriter Pascal Gamboni, gli asconesi Blue Dream, Olivia & the Funcats e Mida, ma anche Dodicisuoni (latin), Erry & Kenzo, Inglorious Neptunes (funk groove), Manoucherie (gipsy), Mauro Pesenti Trio e Organize Two (jazz), Simply Trio in Jazz feat. Alfredo Ferrario (swing), The Raw Soul (blues, soul) e il duo Soul Jazz con Sandro Schneebeli e Andi Appignani.

Entrambi i weekend sono gratuiti, ma al pubblico verrà data la possibilità di fare una donazione (sotto forma di offerta libera) a favore della quarantina di musicisti della Città del Delta la cui partecipazione era prevista a JazzAscona 2020.

Maggiori dettagli sul programma “Jammin’ for New Orleans”:
https://www.jazzascona.ch/it/program/Jammin–for-New-Orleans.html

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.