La Cina nel caos nel reportage di Londres

Albert Londres

L’editrice diretta dal comasco Paolo Veronesi “O barra O edizioni” si accinge a pubblicare nella traduzione di Alessandro Giarda il volume La Cina nel caos del “principe del reportage” Albert Londres, nella foto, considerato l’inventore del moderno giornalismo d’inchiesta. Nel volume documenta la situazione di caos in cui versava la Cina nel 1922, alla vigilia della Prima guerra Zhili-Fengtian tra la Repubblica di Cina e le cricche Zhili e Fengtian per il controllo di Pechino. Nel 1922, dopo un soggiorno in Giappone, Albert Londres si reca in Cina. Siamo nel turbolento periodo dei Signori della Guerra, il Paese è politicamente allo sbando. “Ci sono un imperatore, due presidenti della Repubblica, tre superdittatori e diciotto tiranni medi”, una frammentazione di potere che, agendo unicamente in nome dell’interesse personale, sta svendendo la Cina alle potenze straniere.
Con uno stile visionario e soggettivo, quasi anticipatore del “giornalismo gonzo”, impregnato di humour, autoironia e gustosi aneddoti, Londres si immerge nella caotica situazione della “Repubblica-Impero” alla vigilia della Prima guerra Zhili-Fengtian e restituisce l’atmosfera di sospensione e di assoluta anarchia che si respira in città come Pechino, Mukden,Tientsin e Shanghai.
Un reportage che può essere letto come un romanzo d’avventura con atmosfere che ricordano serie a fumetti come Corto Maltese e Le avventure di Tintin, quest’ultima ideata e disegnata da Hergé, che non ha mai nascosto di essersi ispirato proprio ad Albert Londres nel caratterizzare il giovane reporter belga protagonista delle sue vignette.
Il libro è anche l’incondizionata dichiarazione d’amore per il viaggio da parte di un inquieto viandante che trova la sua libertà di giudizio solo percorrendo le strade del mondo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.