La città torna a popolarsi: folla di turisti e comaschi

Turismo turisti 2 giugno 2021

Como presa d’assalto, complici il ponte del 2 giugno e i nuovi allentamenti delle misure anticontagio. In città sono tornati i turisti, soprattutto francesi, tedeschi e anche inglesi.
Con la possibilità a viaggiare, di potersi spostare da una regione all’altra, e, non da ultimo, per le nuove riaperture, in molti si sono concessi qualche giorno di relax e tranquillità.

Una immagine ben differente da quella delle fasi di lockdown e di numerose restrizioni: persone sedute ai tavoli di bar e ristoranti, gite fuori porta e passeggiate in centro con lungo lago preso d’assalto così come le vie dello shopping cittadino. Un lungo serpentone di persone si è formato fuori dalla funicolare Como-Brunate e davanti alla biglietteria della Navigazione in piazza Cavour. Molto gettonati anche i giardini a lago, con diga foranea e la zona nei pressi del Tempio Voltiano.

Come negli scorsi giorni di festività e weekend i controlli antiassembramento, sono proseguiti sia in centro che nei punti della città turistica. Intorno alle 17 è infatti scattata la chiusura alle auto di viale Geno per consentire un passaggio in sicurezza dei pedoni e soprattutto per evitare restringimenti e possibili assembramenti.
Controlli stringenti e multe a chi trasgredisce, così come previsto dall’ordinanza firmata nei giorni scorsi dal sindaco di Como, Mario Landriscina.

Sul fronte viabilistico non sono stati segnalati disagi, traffico scorrevole e autosilo non al completo. Per questo motivo non è stato necessario chiudere alle automobili via Milano. Dall’altro ieri e fino al 30 settembre è infatti in vigore nella fascia oraria 14-20 un provvedimento definito “dinamico” con eventuali blocchi delle strade.
Come già collaudato in precedenza, l’ordinanza fornisce degli strumenti da adottare in caso di necessità: si tratta di misure progressive e selettive, che la Polizia locale potrà modulare secondo le esigenze del momento.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.