La Formula 1 a Cernobbio. Le interviste a Martini e Giacomelli
Sport, Vip

La Formula 1 a Cernobbio. Le interviste a Martini e Giacomelli

Folla per auto di F1 a Villa d'Este Folla per auto di F1 a Villa d’Este

Concorso d’Eleganza in archivio. Anche l’edizione 2018 è stata indimenticabile per tanti motivi, dalla presenza di auto prestigiose ai Vip che erano a Cernobbio (capitanati da Simon Le Bon, leader dei Duran Duran). Senza dimenticare la “prima volta” dell Formula 1 con le auto protagoniste dei Gran Premi del passato. E per gli appassionati di corse è stato un piacere rivedere a Villa d’Este  due piloti italiani che per anni si sono fatti valere sulle piste del Circus iridato: Pierluigi Martini e Bruno Giacomelli.

Pierluigi Martini sulla sua Tyrrell a 6 ruote Pierluigi Martini sulla sua Tyrrell a 6 ruote

Pierluigi Martini, 57 anni, uomo simbolo della Minardi F1  – ma gareggiò anche con Toleman e Scuderia Italia –  era sul Lario con la sua Tyrrell a 6 ruote, una delle vettura più ammirate. «Acquistandola ho realizzato un sogno – ha spiegato – visto che è una delle auto più amate e ricordate dagli appassionati, al di là dei risultati ottenuti. Avevo 16 anni e guardavo questa macchina con grande ammirazione, i miei piloti preferiti la guidavano: ad un certo punto della mia vita sono stato fortunato a potermela permettere e sono riuscito a comprarla».

Bruno Giacomelli con la sua Alfa Romeo Bruno Giacomelli con la sua Alfa Romeo

Bruno Giacomelli (in F1 con Alfa Romeo principalmente, e poi McLaren, Toleman e Life) si è invece soffermato sui suoi ricordi a Villa d’Este, non nascondendo un filo di commozione. «Nel 1978 ero qui ospite del mio sponsor per il Gran Premio di Monza – ha detto – e dopo cena avevo preso l’ascensore con Ronnie Peterson. Mi aveva raccontato con entusiasmo che nel 1979 sarebbe passato alla McLaren, ed era felice per questa prospettiva. Poi, pochi giorni dopo, è morto per i postumi dell’incidente al via della gara».

Tyrrell ed Alfa Romeo F1 a Villa d'Este Tyrrell ed Alfa Romeo F1 a Villa d’Este

Sempre a Villa d’Este Giacomelli, classe 1952, partecipò alla famosa gara di motoscafi vinta da Gilles Villeneuve. «Era stata divisa in due manche – ha ricordato l’ex pilota bresciano – Io vinsi la prima, lui la seconda, ma per somma di tempi il trofeo andò a Gilles».

Massimo Moscardi

Da sinistra, Pierluigi Martini e Bruno Giacomelli Da sinistra, Pierluigi Martini e Bruno Giacomelli

 

28 maggio 2018

Info Autore

Massimo Moscardi

mmoscardi mmoscardi@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
novembre: 2018
L M M G V S D
« Ott    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto