La Lega sull’ex Ticosa: «Subito il parcheggio»

Il parcheggio dell'ex Ticosa poco prima dei lavori di bonifica

«Tutte le idee sono buone e percorribili, ma noi vogliamo subito il parcheggio. Lo abbiamo promesso ai comaschi in campagna elettorale e dobbiamo farlo».

La deputata della Lega Alessandra Locatelli, vicesindaco di Como, torna a far sentire la sua voce su una questione già più volte affrontata, anche sulle colonne di questo giornale. In Ticosa, dice, bisogna realizzare prima possibile un grande posteggio. Nemmeno la presentazione dell’idea di portare gli uffici pubblici nell’area una volta occupata dalla tintostamperia più grande del Comasco smuove la parlamentare dal suo convincimento. «Mi interessa relativamente – spiega – si tratta di un’idea tra le tante che non può bloccare ciò che invece serve davvero alla città, e subito».

Ovvero, alcune centinaia di posti auto. Promessi, afferma Locatelli, in campagna elettorale e quindi da fare a ogni costo. Il tono della deputata del Carroccio è fermo, persino ultimativo. «La Lega chiede e pretende che il parcheggio si faccia rapidamente, senza cioè dilatare i tempi». Già sarà necessario aspettare la fine della bonifica, per completare la quale si dovrà attendere almeno ancora un anno (sempre che tutto fili per il verso giusto). Se poi ci si dovessero mettere anche le visioni futuribili – questo sembra essere il ragionamento di Alessandra Locatelli – i tempi potrebbero allungarsi moltissimo. Cosa giudicata dalla parlamentare leghista assolutamente impossibile.

«Prima di ragionare su qualunque altra cosa va finito il parcheggio – insiste – mi aspetto quindi che i posti auto si facciano al più presto». Una volta riportate le macchine all’ombra della Santarella, conclude con una dose massiccia di pragmatismo il vicesindaco, si potrà «discutere di tutto ciò che si vuole». Anche del trasferimento degli uffici pubblici.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.