“La passione per il delitto” corre sul web

Bruno Arpaia e il suo libro

Nuova settimana di appuntamenti de “La Passione per il delitto Channel”, rassegna letteraria che si tiene ogni anno in Brianza e che, in tempi di pandemia, ha esteso sul web le conversazioni con gli scrittori del giallo e le presentazioni delle ultime uscite. Tutti gli appuntamenti sono gratuiti e in diretta sulla pagina Facebook della rassegna.
Domani, alle 18.30, Livia Sambrotta presenta con Paola Pioppi il thriller Non salvarmi (edizioni Sem). Protagonista è Deva Wood, una ragazza italoamericana di ventitré anni che scompare misteriosamente dopo il check-in di un volo diretto in Italia da Phoenix. Dipendente dagli psicofarmaci sin dall’adolescenza, Deva è in fuga da un centro di riabilitazione che si occupa dei giovani figli di star del cinema.
“Le storie di detective cominciano sempre così: con una bella ragazza che ti entra in ufficio, ti assume per risolvere un caso, e ti caccia nei guai. La storia del mago murato vivo non aveva fatto eccezione”. Questa la premessa di Prisma (Tea) che il brillante Gianluca Morozzi presenta lunedì 1 marzo, alle 21, con Gianluca Ciarabelli. Una meravigliosa ragazza, Zelda Versalico, assume l’investigatore privato Vilo Vulcano perché indaghi sulla morte del fratello, mago dalle dubbie qualità.
Mercoledì 3 marzo, alle ore 18.30, Bruno Arpaia presenta Il fantasma dei fatti (Guanda) con Elisabetta Bucciarelli. Un romanzo che indaga nella cronaca italiana della Roma degli anni Sessanta dopo la morte di Enrico Mattei.
Giovedì 4 marzo, alle 18.30, per la prima volta in Italia grazie alle Edizioni “Le Assassine”, arrivano ai lettori di gialli libri di autrici che provengono da tutto il mondo. Si comincia con la spagnola Susana Hernandez autrice di Scelte sbagliate, presentata da Manuela Lozza. Sempre giovedì 4 marzo, alle 20.30, Stefano De Bellis & Edgardo Fiorillo presentano l’avvincente Il diritto dei lupi (Einaudi) con Katia Trinca Colonel. Tra il legal thriller e l’hard boiled, un romanzo pieno di suspense in una Roma antica che, come oggi New York o Londra, è innanzitutto una capitale del mondo. Protagonista niente meno che Cicerone al suo primo processo importante.
Venerdì 5 marzo, alle 19, Anna Vera Sullam presenta Il sesto comandamento (edizioni Sem) con Nicoletta Sipos. Venezia, 1940. La Comunità ebraica è scossa dalle leggi razziali. La scoperta del cadavere di Ida Forti, professoressa di lettere antiche, è l’inizio di un’indagine del vicequestore Gigli.
Domenica 7 marzo, alle ore 18.30, ultimo appuntamento della settimana con Antonio Pagliaro autore di Storia terribile delle bambine di Marsala (Zolfo editore). L’autore, presentato da Paola Pioppi, basandosi su atti giudiziari, testimonianze orali e cronache di giornali, ripercorre la storia dell’uccisione di tre bambine di nove, sette e cinque anni a Marsala, nell’autunno del 1971.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.