La Ratti dona 250mila euro per la lotta al coronavirus

L'ingresso dello stabilimento della Ratti a Guanzate

In un momento così delicato come quello che stiamo vivendo, il Consiglio di Amministrazione della Ratti Spa, società lariana leader nei tessuti di alta gamma, ha scelto di fare qualcosa di concreto, deliberando di destinare 250.000 euro alla Fondazione Provinciale della Comunità Comasca onlus al fine di dare un concreto aiuto per la gestione della crisi legata al COVID-19 e acquistare macchinari e strumenti necessari per l’attività sanitaria. “Quando la situazione si fa seria – sostiene Doni Ratti presidente del gruppo – conta solo chi parla la tua stessa lingua e compie scelte generose ed immediate a favore del bene di tutti”. Il bilancio di esercizio e consolidato 2019 approvato ieri ha evidenziato un miglioramento di tutti gli indicatori economici del gruppo, che cresce sia in termini di ricavi (+ Euro 6,7 milioni, + 6,1%), che di redditività (l’Ebitda è pari a Euro 20,2 milioni, in crescita di Euro 3,8 milioni rispetto all’esercizio precedente, mentre il risultato dell’esercizio è pari a Euro 12,9 milioni, in crescita del 23,3% rispetto al 2018). I positivi risultati ottenuti hanno permesso l’ulteriore rafforzamento della posizione finanziaria netta, in miglioramento di Euro 1,8 milioni rispetto al 31 dicembre 2018. Il Consiglio di Amministrazione ha proposto la distribuzione di un dividendo di Euro 0,22 per azione, per complessivi Euro 6,0 milioni, e la destinazione della quota residua dell’utile al
rafforzamento patrimoniale e finanziario.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.