La tragedia di Nesso: l’autopsia conferma la morte per annegamento

Area lacustre dove si è verificato l'incidente subacqueo - Orrido di Nesso

La procura ha concesso il nulla osta per il funerale del sub morto domenica scorsa in una immersione nelle acque di Nesso. Il via libera alle esequie è stato dato dopo l’autopsia che è stata effettuata nelle scorse ore e che ha confermato il decesso per asfissia da annegamento.

I problemi – nel corso dell’immersione con un amico – si erano verificati quando i due sub erano ad una profondità di circa 50 metri. A nulla era valso il tentativo di riportarlo a galla. La vittima è un 47enne di Veleso.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.