La vita spericolata di automobilisti e ciclisti

Mobilità nel capoluogo

Sono un ciclista e percorro ogni giorno le vie del centro di Como. La prima cosa che noto è l’indisciplina di molti automobilisti: poche frecce quando occorrerebbe accenderle, precedenze eluse, frenate improvvise. Insomma tanti pericoli.
D’altronde, noto anche una certa arroganza da parte dei ciclisti che credono di fare il bello e il cattivo tempo nella Ztl e anche fuori solo per il fatto di avere due ruote. Questo non dà però loro particolari patenti di esenzione, magari per ragioni ecologiche, e quindi dovrebbero essere più consapevoli di soggiacere comunque alla regole come tutti. Detto ciò, in una città più a misura d’uomo servirebbero più piste ciclabili che renderebbero una località turistica ancor più accogliente.

Giacinto Lenti

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.