La vittoria di Cantù. la soddisfazione del presidente Allievi. «Una iniezione di fiducia»

Cantù Varese

Roberto Allievi ha assistito alla vittoria della sua squadra nel derby contro Varese. Per il presidente della Pallacanestro Cantù non è stata una settimana facile, con l’esonero di coach Cesare Pancotto e la formazione brianzola affidata a coach Piero Bucchi. Il successo del derby di ieri con Varese è stato sicuramente liberatorio.

«Abbiamo visto un atteggiamento differente rispetto a quello di Pesaro – ha spiegato il presidente alla fine dell’incontro – La squadra mi è sembrata determinata in un match in cui l’ansia non poteva mancare, come quando giochi le partite di vita o di morte. Tutti i giocatori hanno dato quello che dovevamo dare e ognuno ha portato un contributo importante».

«Il lavoro di coach Bucchi in questi giorni ha raggiunto l’obiettivo ed è stato recepito dalla squadra – ha aggiunto Allievi – Da parte di tutti ho visto agonismo vero e tanta voglia di vincere. Il risultato è importante in termini di classifica, ma noi avevamo bisogno prima di tutto di una iniezione di fiducia».

Sull’opera di Bucchi in questi primi giorni Allievi ha detto: «In questo momento non si possono fare valutazioni tecniche tra Cesare Pancotto e Piero Bucchi: ognuno ha il suo modo di svolgere il proprio lavoro. Noi avevamo bisogno di dare una svolta e penso che il nuovo tecnico abbia intrapreso la strada giusta. Il cambio è stato un modo anche per togliere alibi a tutti, me compreso: ora è necessario mettere in ogni partita quello che siamo e che sappiamo fare. E, ribadisco per l’ennesima volta, noi dobbiamo salvarci sul campo, al di là del fatto che possano essere abolite le retrocessioni».

Cantù Varese
Una fase del match tra Cantù e Varese
Piero Bucchi
Coach Piero Bucchi durante Cantù Varese

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.