La voce calda di Mario Biondi accenderà la notte lariana

Il re dei duetti
Il Festival Como Città della Musica, dopo i concerti di Jovanotti, Joe Jackson, Karima (che aveva sostituito all’ultimo momento l’infortunato Daniel Lanois) e Joe Ely, nella sezione dedicata al pop quest’anno ha inserito un’artista che inseguiva da tempo, ovvero il crooner catanese Mario Biondi. Finalmente ospite della manifestazione organizzata dal Teatro Sociale di piazza Verdi, domani 8 luglio, alle 21.30, l’acclamato cantante reduce da un tour teatrale di grande successo in
tutto il mondo.
Biondi arriva sul Lago di Como con un spettacolo che toccherà solo alcune famose location italiane perché, come ha dichiarato nei giorni scorsi al “Corriere di Como” «avevo bisogno di riposare e di trovare tempo per preparare il mio nuovo disco».
Assieme al suo promoter ha optato per un mini tour estivo che quest’anno gli permetterà di conoscere anche il nostro Lario. Molto soddisfatto di Due, il suo recente album di duetti, anche per l’inaspettato disco di platino, questo progetto discografico ha permesso a Biondi di lavorare con artisti meno noti che stima molto e ai quali voleva regalare un po’ di meritata luce. Il duetto per il musicista siciliano è considerato una grande occasione per crescere e, se in questo senso ha un rimpianto, è quello di non fatto in tempo a lavorare con il compianto Lucio Dalla, il cantautore bolognese scomparso lo scorso marzo. Mario Biondi deve quasi tutto il suo successo alla voce, a quel timbro caldo e subito riconoscibile che, all’estero prima che in Italia, l’ha reso famoso. Quella di “crooner” è un’etichetta che non gli va stretta, soprattutto perché alla stessa si associano nomi immortali come quelli di Sammy Davis Jr. o Frank Sinatra, ma anche se canta in inglese Biondi cerca sempre di esprimere con orgoglio la sua italianità. A Sanremo, in qualità di concorrente sul palco dell’Ariston, sarà però molto difficile vederlo; il suo progetto internazionale non si sposa con la gara delle canzonette e continuerà, se glielo chiederanno ancora, solo a fare l’ospite. Cresciuto nel mondo della moda, tra un padre commerciante di tessuti e una madre indossatrice, l’artista farà sfilare nel parco di Villa Olmo a Como le sue canzoni accompagnate da una magnifica band con la quale Biondi ha un bellissimo rapporto di stima e complicità perché, parole del crooner, «la musica è una meravigliosa forma d’arte da fare insieme».
E sarà proprio il pop a consegnare ai posteri anche questa importante edizione 2012 del festival.
Domenica 15 luglio la festa di chiusura della prestigiosa manifestazione sarà affidata a Frankie Hi-Nrg, il celebre rapper che ha fatto di impegno ed eclettismo la propria cifra stilistica.
Con L’Alto Parlante Gira Dischi, l’artista si propone in veste di dj offrendo in un set di due ore una selezione di musica rap/hip-hop ed elettronica, spaziando tra i grandi successi e i tesori nascosti nell’underground, tutto all’insegna del divertimento e dell’energia. In apertura, è previsto il concerto del gruppo Marta sui Tubi, oggi una delle band indie-rock più originali e seguite in Italia.

Maurizio Pratelli

Nella foto:
Biondi arriva a Como con un spettacolo che toccherà solo alcune famose location

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.