Lago alto: rami e rifiuti a due passi da piazza Cavour

Rami, foglie e rifiuti accumulati sul lungolago cittadino a causa del lago alto

L’idrometro del Consorzio dell’Adda segna 94,1 centimetri, ovvero -25,6 dalla soglia di esondazione, ma la sensazione che si avverte transitando per piazza Cavour, a Como è ben diversa.

Le onde, al passaggio di battelli e motoscafi hanno iniziato a bagnare i marciapiedi della piazza. Le precipitazioni degli ultimi giorni sono state inoltre di carattere temporalesco. Rapidi rovesci di grande intensità che hanno portato nel lago tonnellate di detriti. All’acqua sui marciapiedi si aggiunge così la presenza di sporco, rami, fogliame e rifiuti. La tendenza dell’invaso si dovrebbe mantenere stazionaria nei prossimi gionri. Le ultime piogge fino a mercoledì prossimo, dovrebbero essere quelle cadute nel tardo pomeriggio di ieri. Se invece il meteo dovrebbe cambiare rapidamente, l’estate comasca potrebbe essere salutata dalla sua prima esondazione.

Le acque del Lario continuano a lambire piazza Cavour a Como, lasciando in bella vista rami, foglie e altra sporcizia sul lungolago, a ridosso del salotto buono della città, come dimostra l’immagine scattata oggi nel tardo pomeriggio. Alle 19 il livello del Lario era a quota 95,7 centimetri sopra lo zero idrometrico, un valore ancora al di sotto della soglia di esondazione, fissata a 120 centimetri. L’afflusso nel bacino del lago è attualmente pari a 195,8 metri cubi d’acqua al secondo, a fronte di deflusso più consistente, 235,1 metri cubi. In riva al lago sono tuttora collocate le transenne del Comune per delimitare la porzione di pavimentazione invasa dalle acque.  

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.