Lario alla Borsa del Turismo con la Regione. Bongiasca: «Merita più spazio»

Como, tramonto sul Lago

I territori di Como e di Lecco quest’anno non avranno le loro postazioni autonome di rappresentanza alla Bit, la Borsa Internazionale del Turismo, storica manifestazione organizzata da Fiera Milano che dal 1980 porta nel capoluogo lombardo operatori e viaggiatori da tutto il mondo, in programma da domani a martedì 11 febbraio. Non i singoli territori rappresentati, dunque, ma un unico stand, quello di Regione Lombardia, dove sarà presente anche il Comune di Como. Una scelta che fa discutere.
A sollevare la questione è Marta Miuzzo, a lungo presidente dell’associazione di guide Mondo Turistico: «So che saranno presentati alcuni progetti di alcune realtà lariane ma la visione d’insieme del territorio, di questo Lago di Como conosciuto in tutto il mondo e in cima ai desideri turistici di tutte le nazioni dove possono trovarla i visitatori della Bit?».
Ma non solo: «Questa decisione è stata comunicata una decina di giorni prima dell’apertura della fiera, quando è materialmente impossibile che qualcuno possa organizzarsi per essere presente con un proprio stand». Aggiunge ancora Marta Miuzzo: «Chi può sostituire la mole di materiale riguardante l’intero territorio che queste le province di Como e Lecco mettevano a disposizione dei visitatori: privati cittadini, scolaresche, associazioni varie, organizzatori di escursioni?».
Le perplessità espresse da Marta Miuzzo trovano il consenso di Fiorenzo Bongiasca, presidente della Provincia di Como, che però sottolinea il ruolo della Camera di Commercio di Como-Lecco: «Premesso che l’ente di riferimento nell’ambito della promozione è la Camera di Commercio, che stiamo supportando in questa nuova fase, penso che il Lago di Como meriterebbe uno spazio tutto suo perché è un brand molto conosciuto ed è un traino per l’intera Lombardia».
«Se fossi un esperto di marketing – aggiunge Bongiasca – avrei puntato di più sul nostro territorio».
Per ora, scorrendo l’elenco degli appuntamenti lombardi in programma durante la tre giorni della Borsa Internazionale del Turismo, Como compare citata soltanto nell’ambito del progetto “Le vie del viandante 2.0” che ha l’obiettivo di creare un catalogo di pacchetti turistici mettendo in rete sentieri storici. Un progetto che sarà realizzato gratuitamente per tutto il territorio del lago e della Valsassina, volto a promuovere il cammino internazionale transfrontaliero che coinvolge oltre ai territori di Como e Lecco, anche quelli di Sondrio e un tratto di fiume Adda fino a Milano. Martedì, ultimo giorno di fiera, alle 15, è infine previsto l’appuntamento Il turismo sportivo, cuore pulsante del territorio intelvese per la promozione del territorio della Valle d’Intelvi.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.