L’Atalanta ha inaugurato l’Accademia dedicata a Mino Favini

Mino Favini

Una dedica ad un grande del calcio italiano. Accademia Mino Favini: è stato intitolato allo storico talent-scout e responsabile del vivaio del Como, oltre che dell’Atalanta, l’edificio polifunzionale su due piani al servizio del settore giovanile della società bergamasca, che è stato completato nel Centro Sportivo Bortolotti di Zingonia.
Mino Favini è scomparso lo scorso 23 aprile all’età di 83 anni. Alla cerimonia erano presenti i figli Giorgio e Stefano, la nipote Francesca e il presidente del settore tecnico della Figc Demetrio Albertini. Il presidente dell’Atalanta Antonio Percassi ha ricordato il primo incontro con Favini, all’inizio degli anni ‘90: «Durante la mia prima presidenza chiesi al dirigente storico Franco Previtali chi fosse il miglior manager del settore giovanile: Mino Favini, mi rispose, del Como. Volevamo il numero uno e chiesi a Mino di farci diventare i più forti in Italia».
Favini accettò l’offerta della società nerazzurra dove è stato a lungo, anche se poi, prima della sua scomparsa, è tornato sul Lario come consulente della società nella gestione del presidente Pietro Porro. Tra le sue ultime apparizioni pubbliche, lo si ricorda all’inaugurazione di Largo Stefano Borgonovo allo stadio. Nel corso della cerimonia Favini ricordò lo sfortunato calciatore – scomparso il 27 giugno del 2013 per la Sla – che era stato uno dei suoi allievi prediletti.

Lunghissimo l’elenco dei giocatori che lanciò al Como. Tra i più noti possono essere citati, oltre a Stefano Borgonovo, Gianfranco Matteoli, Gianluca Zambrotta, Luca Fusi, Paolo Annoni, Egidio Notaristefano, Alessandro Scanziani, Andrea Fortunato, Oreste Didonè, Pietro Vierchowod, Giovanni Invernizzi, Marco Simone, Francesco Pedone, Enrico Annoni, Roberto Galia, Oliviero Garlini, Silvano Fontolan, Fabio Viviani, Giacomo Gattuso, Lorenzo D’Anna, Diego De Ascentis, Luigi Sala, Simone Braglia, Stefano Maccoppi, Giuseppe Maria Butti, Enrico Todesco. 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.