L’ex magistrato Vittorio Nessi sarà il presidente della Commissione sicurezza

Il Comune di Como

Dopo dieci mesi di discussioni, una crisi politica dirompente che ha rischiato di far saltare la maggioranza, una ricucitura in extremis degli equilibri interni a Palazzo Cernezzi, nelle ore scorse si è arrivati al capitolo finale della neonata commissione sicurezza: le nomine. A presiedere l’organismo sarà Vittorio Nessi, suo vice il promotore dell’iniziativa e fulcro della querelle che si è scatenata, il consigliere di Fratelli d’italia Sergio De Santis. «Sono ovviamente molto soddisfatto. E ora bisogna mettersi subito al lavoro. La prima riunione sarà il 6 marzo. Ogni componente porterà un progetto relativo ai temi ritenuti più importanti e stileremo un ordine dei lavori – spiega il presidente Nessi – Confido di operare sulla base di scelte condivise. Mi è sembrato logico mettere a disposizione la mia esperienza così come importante sarà il contributo del vicepresidente». L’ex magistrato ha ottenuto 7 voti su 8, raccogliendo anche il sostegno della maggioranza con Luca Biondi (Forza Italia), Sabrina Del Prete (Civica Insieme) e Tony Tufano (Gruppo misto). Come detto De Santis, con 5 voti, è il vice. «Nessi ottima scelta, per l’esperienza e l’equilibrio da tutti riconosciuto. Meno encomiabile l’atteggiamento di parte della maggioranza, che in maniera masochista ha regalato al centrosinistra una commissione che opererà su temi da sempre cavallo di battaglia del centrodestra», dice De Santis.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.