L’ex ministro diventa chef. In libreria le ricette di Stanca

Lucio Stanca amministratore delegato di Expo Spa 22/03/2010Oggi è ad dell’Expo 2015
Deputato, amministratore delegato della società chiamata a gestire l’Expo 2015 di Milano, ex ministro dell’Innovazione e, adesso, anche scrittore di libri di cucina.
Lucio Stanca, comasco d’adozione, ha un passato di manager di grandi multinazionali. Ha girato il mondo e nei suoi viaggi professionali ha preso appunti. Al ristorante e in cucina. Il sogno nel cassetto, confessa l’ex ministro nell’introduzione al suo primo volume di ricette (I profumi di casa, Booktime, pagine 200, 20 euro)
, è sempre stato aprire un locale. Cucinare, insomma. Mestiere imparato sin da ragazzo quando, studente alla Bocconi di Milano, divideva una casa con un collega di Matera e, per risparmiare, stava ai fornelli mettendo a frutto gli insegnamenti della madre.
L’Expo 2015 avrà come tema conduttore, tra l’altro, proprio l’alimentazione. E un ad che si presenta al mondo con un libro di ricette è una notazione curiosa. Un libro in cui Stanca insegna anche piccoli segreti: come pulire i carciofi, come sgrassare il brodo, come non fare annerire le patate una volta sbucciate o come preparare l’impanatura delle cotolette.

Nella foto:
Lucio Stanca

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.