Lietocolle, prosegue l’avventura del talent scouting poetico

Michelangelo Camelliti editore di Lietocolle

Ad aprile l’editrice Lietocolle di Faloppio fondata da Michelangelo Camelliti e specializzata in poesia si congeda dai lettori dopo 35 anni di attività. Notizia triste per l’editoria poetica italiana che perde uno dei punti di riferimento che ha lavorato per promuovere e valorizzare la poesia, specie dei giovani autori.
Alcuni progetti però verranno gestiti da altri appassionati. Ad esempio il progetto della piattaforma di talent scouting letterario Ipoet che continua, e lo fa passando sotto la direzione del gruppo “Residenze Poetiche” che ha sede a Lodi.
Le regole restano quelle di sempre: spedire le proprie poesie via mail all’indirizzo residenzepoetiche@gmail.com dal 1 al 25 di ogni mese. A fine mese la redazione di Residenze Poetiche sceglierà il testo più significativo – si partecipa con un unico testo – , che sarà pubblicato sulla home del suo sito e di cui verrà fatto un post in evidenza sulla pagina Facebook e Instagram. Per dare nuova linfa all’iniziativa, con il passaggio da Lietocolle a Residenze Poetiche, anche chi ha vinto le passate edizioni potrà partecipare nuovamente.

Così, per dodici mesi, verranno messe in risalto dodici poesie ed altrettanti autori i quali, a fine anno, saranno invitati alla realizzazione di un piccolo Almanacco iPoet: a ciascun autore sarà dato modo di pubblicare una propria nota biobibliografica e alcune poesie. Proprio come ha fatto per molto tempo Lietocolle.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.