Lucio Battisti, il ricordo a vent’anni dalla scomparsa. Le testimonianze comasche

Lucio Battisti 1

Il ricordo di Lucio Battisti a vent’anni dalla sua scomparsa, il 9 settembre del  1998. Sul Corriere di Como in edicola domenica, una pagina dedicata alle testimonianze lariane – soprattutto brianzole – dell’artista che ha segnato la storia della musica italiana. Non mancheranno i racconti di chi negli anni ’70 lo incontrò ad Anzano del Parco, dove visse nel Mulino, studio di registrazione che faceva capo al paroliere Mogol e che era allestito anche con alloggi per gli artisti.  Tra le curiosità, la copertina dell’album Lucio Battisti, la batteria, il contrabbasso, eccetera: uno scatto realizzato proprio nei boschi del paese brianzolo.

La copertina de "Lucio Battisti, la batteria, il contrabbasso, eccetera": uno scatto nei boschi di Anzano del Parco
La copertina de “Lucio Battisti, la batteria, il contrabbasso, eccetera”: uno scatto nei boschi di Anzano del Parco

Articoli correlati

1 Commento

  • Avatar
    Paolo , 10 Settembre 2018 @ 11:25

    Dispiace il silenzio dei media delle tv, o dei rotocalchi sanremesi; si ricordano giustamente De Andre’, Tenco ed altri.
    Su Battisti langue assente
    una opportuna e sincera riflessione, temo legata ad invidia ed incomprensione, come un escuso da San Remo …
    non vedo il motivo di non esser fieri di e grati a
    un compositore di così altro livello, quantunque e comunque lo si consideri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.