Lugano vuole una Croisette. Una spiaggia da 100 milioni

La spiaggia e la passeggiata Croisette a Cannes

La proposta presentata alla festa di Capodanno della città

Una spiaggia a Lugano con il raddoppio del lungolago tra il museo Lac e la foce del torrente Cassarate. Spiaggia in città e passeggiata sul modello di Cannes con la sua Croisette. La proposta è stata presentata nel corso della tradizionale festa di Capodanno dal direttore della Fondazione Möbius Lugano, Alessio Petralli, alla presenza, tra gli altri, anche del sindaco della città ticinese, Marco Borradori.

Un chilometro di sabbia e ghiaia, tra il centro culturale più grande di Lugano e il fiume che si getta nel Ceresio.
Petralli avrebbe già sottoposto il progetto della “Croisette luganese” a ingegneri, geologi, urbanisti, ambientalisti e architetti, ottenendo pareri che i media ticinesi definiscono «incoraggianti», come si legge sul portale Ticinonews.ch.

La proposta non ha trovato ad ogni modo solo consensi. Il consigliere comunale dell’Udc Tiziano Galeazzi ha infatti immediatamente respinto al mittente la proposta.
«Le spiagge lasciamole al loro stato naturale e nel luogo a loro più appropriato. Non mi sembra che Lugano sia la tipologia di città-mare adeguata, a meno che il lago diventi salato con il cambiamento climatico» ha dichiarato su Ticinonews. Per l’Udc le priorità di Lugano sarebbero insomma altre.

Si è ad ogni modo stimata anche la spesa per una simile operazione, circa 100 milioni di franchi svizzeri, quasi 89 milioni di euro. Un’idea impegnativa anche sul fronte economico, insomma. Anche perché il progetto prevede una serie di installazioni da collocare sulla spiaggia e sul lungolago, ad iniziare dai bar per attirare i giovani direttamente sulla spiaggia.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.