Lungolago, dopo il muro un altro “scampato pericolo”

La sorpresa –  Modificati i pali per i pontili: rischiavano di sprofondare sott’acqua
Il rischio è stato fortunatamente sventato. Ma nel leggere i documenti con cui il Comune di Como è arrivato a cambiare la tipologia dei pali di sostegno per i due nuovi pontili costruiti a pochi metri dal cantiere per le paratie viene quasi spontaneo parlare di pericolo scampato. Infatti, se nel fondale fossero stati infissi i pali ipotizzati originariamente dai progettisti di Palazzo Cernezzi, la stabilità dei punti di attracco dei battelli non sarebbe stata garantita al 100%. Dunque, bene ha fatto il Comune a sondare il terreno con una prova pratica di infissione.
Leggi l’articolo di Caso in PRIMO PIANO

Nella foto:
Procedono i lavori per le paratie (nella foto Mv): entro Ferragosto via gran parte delle recinzioni in viale Geno

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.