Maltempo: chiusa per frana strada provinciale nel Lecchese

Forti temporali e allagamenti anche nel Comasco

(ANSA) – LECCO, 04 AGO – La strada provinciale 62 è stata chiusa al transito fino a data da destinarsi, in provincia di Lecco, a causa di una grossa frana di fango, rocce e detriti, scaricatasi sulla sede stradale oggi tra Taceno (Lecco), in Valsassina e la località Portone di Bellano, paese che dal ramo lecchese del Lago di Como s’inerpica anche a monte. Nessun mezzo o persone sono rimasti coinvolti dal distacco franoso. Ma su tutto il territorio imperversa l’ennesima ondata di maltempo, con forti piogge, vento, temporali e brusco abbassamento delle temperature, al punto che non si sono nemmeno potuti rimuovere per ora i detriti. La strada provinciale 62, tortuosa e in forte pendenza, collega la costiera lecchese del lago di Como alla Valsassina. Sempre a causa del maltempo, è allarme anche nella vicina Valvarrone per la piena del torrente Varrone.

Intanto i vigili del fuoco di Como hanno effettuato una cinquantina di interventi a partire dalle 16, quando sul Comasco si sono abbattuti forti temporali. Una quarantina di pompieri sono stati impiegati specialmente nella zona sud della provincia per allagamenti di box, cantine e strade, anche in seguito all’esondazione di due torrenti a Villa Guardia. Particolarmente colpita la zona di Como sud, Fino Mornasco, Appiano Gentile e Bulgarograsso. Alcune persone intrappolate nelle auto in sottopassi o avvallamenti della sede stradale sono state aiutate ad uscire dai vigili del fuoco. Non vi sono feriti né evacuati. Sono state inoltre monitorate le zone già pesantemente colpite dalle frane delle scorse settimane, dove al momento non sono segnalati problemi. (ANSA).

Cantiere sulla A9, si riparte venerdì: dopo il caos di lunedì, nuovi tempi

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.