Martedì nuovo derby del Ticino. Ambrì e Lugano affilano le armi

Hockey su ghiaccio –  La sfida alla Resega
Fermo il campionato per gli impegni della nazionale elvetica nella Deutschland Cup, si può tracciare, in attesa del derby di martedì (ore 20.15 a Lugano), un primo bilancio sull’andamento delle due formazioni ticinesi, Lugano e Ambrì Piotta, che militano nella Lega Nazionale A svizzera.
Il Lugano ha finora rispettato le attese di inizio stagione; è al momento quarto in classifica con 32 punti, lontano dal Ginevra-Servette che continua a fare campionato a sé (46 punti) ma non molto distante
dalle altre formazioni accreditate per il titolo (Zurigo 37 punti e Friburgo 33). Subito dietro i vicecampioni del Berna (31) e poi un gruppone formato da Zugo, Davos, Kloten, Biel e Rapperswill (tutte a 29). Proprio contro i Lakers alla Resega, nell’ultima giornata, i bianconeri hanno messo a segno un “mega cappotto”: 9-0, che ha permesso di rendere un po’ meno amara la sconfitta del giorno prima nel derby alla Valascia (5-2 per l’Ambrì).
La formazione di Huras si è dimostrata finora imbattibile in casa (a parte il match con il Servette) e combattiva in trasferta dove, escluso il derby, ha quasi sempre portato a casa punti, anche se manca ancora il successo di prestigio, da tre punti, su una pista importante.
L’Ambrì, invece, dopo una partenza “drammatica”, con il cambio di allenatore sta trovando una sua quadratura e gli ultimi risultati fanno ben sperare per una rapida risalita della classifica. Il gioco di Pellettier sembra giovare in particolare a Williams e Park (i due acquisti estivi più importanti) che, dopo un avvio stentato, stanno tornando ai livelli che le loro carriere (in Nhl e non solo) hanno sempre dimostrato.
Il campionato di quest’anno è gioco-forza legato a filo diretto con quanto sta accadendo oltreoceano, ovvero la serrata della Nhl. Più o meno tutte le squadre della LNA hanno attinto a piene mani alle stelle nordamericane che stanno infiammando le piste svizzere con le loro giocate.
A Lugano la stella è Patrice Bergeron (8 goal e 8 assist in 8 partite); anche Luca Sbisa sta facendo il suo alla Resega. Il difensore nativo della Sardegna sta permettendo a Huras di avere una valida alternativa in difesa e nelle situazioni di special teams, specie in questo momento in cui la difesa bianconera è falcidiata dagli infortuni. Metropolit, Domenichelli, Di Pietro, Nummelin, Heikkinen, Bednar, McLean e Brady Murray sono gli altri giocatori con trascorso Nhl nel roster bianconero.
L’Ambrì-Piotta è al momento l’unica squadra che non ha in organico un Nhl. Max Pacioretty dopo pochi incontri (in cui tra l’altro non aveva lasciato il segno) è tornato oltreoceano per curare un problema ai gomiti che lo affligge da un po’ di tempo. La formazione adesso allenata da Pellettier ha però nel suo roster già due giocatori, arrivati in estate, con una lunga carriera Nhl alle spalle: Richard Park e Jason Williams.
È ovvio che se il lockout dovesse durare tutta la stagione, vedendo i movimenti che coinvolgono gli altri team, anche i biancoblù dovranno prima o poi tornare sul mercato.

Andrea Testa

Nella foto:
Nuova sfida
Martedì sera (ore 20.15 alla Resega) Lugano e Ambrì Piotta si ritrovano per un nuovo, appassionante, derby ticinese

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.