Mentre pescano trovano un ordigno inesploso

alt

Montorfano  L’allarme è stato lanciato da due pescatori. Un ordigno inesploso, ma innescato, è stato rinvenuto a pochi metri dalla riva del lago di Montorfano, ad una profondità di circa 50 centimetri. La scoperta ieri pomeriggio. Immediata è partita la segnalazione alle forze dell’ordine che sono intervenute sul posto.

I carabinieri hanno delimitato l’area con tre zone concentriche, chiudendo al passaggio dei curiosi il bosco, la radura e pure lo specchio d’acqua. I militari hanno lavorato fianco a fianco con i vigili del fuoco e il 118, attendendo poi l’arrivo degli artificieri da Milano incaricati di prelevare quello che sembra essere un proiettile di mortaio per poi farlo brillare. La scoperta è stata del tutto accidentale: per arrivare nel punto indicato, infatti, bisognava percorrere a piedi un lungo sentiero nel bosco, quello che avevano fatto i due ragazzi con le canne da pesca in mano.

M. Pv.

Nella foto:
I carabinieri nel punto in cui è stato ritrovato l’ordigno inesploso (foto Mv)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.