Michele Ferrara nel Mondiale rally. Il comasco operativo nello Junior Wrc

Il copilota comasco Michele Ferrara

Un comasco operativo nel Campionato del Mondo di rally. A partire dal prossimo Rally di Svezia, infatti, seconda prova iridata del 2019, Michele Ferrara, 40, farà parte dello staff dello Junior Wrc. Di fatto il campionato delle promesse; Ferrara affiancherà Phil Short, il direttore sportivo di M-Sport, la struttura che gestisce la serie iridata riservata ai campioni del futuro.
Una collaborazione iniziata già da qualche mese per il copilota comasco che tra l’altro nel 2018 ha conquistato il titolo italiano Junior, come equipaggio ufficiale Peugeot, a fianco del varesino Damiano De Tommaso. Ferrara, peraltro, prima di iniziare a lavorare a supporto degli equipaggi del Mondiale, nella “prima” stagionale indosserà tuta e casco. Al Rally di Montecarlo (in programma dal 22 al 27 gennaio) parteciperà come concorrente a fianco di Marco Paccagnella, su una Ford Fiesta. Una gara premio per il pilota lariano – originario di Lecco e residente a Canzo – che nel 2018 ha festeggiato i 50 anni. Gli amici e sponsor lo hanno voluto festeggiare supportandone la partecipazione alla gara più popolare della rassegna iridata. Al suo fianco Paccagnella ha voluto un uomo d’esperienza come Ferrara, che già ha corso nel Mondiale con Andrea Crugnola e con Robert Kubica, il polacco, suo amico, che nel 2019 tornerà in Formula 1.
«Per me sarà un 2019 molto importante – sostiene Michele Ferrara – che inizierà con il Montecarlo a fianco di Paccagnella e che poi proseguirà con il lavoro a fianco di Short. Sono onorato per questo incarico. Parto con grandi entusiasmo e voglia di fare: mi aspetta un impegno molto e posso solo dire che ce le metterò tutta».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.