Milano Unica riparte in presenza e guarda al futuro

Milano Unica

Milano Unica, la fiera di riferimento dei tessuti e degli accessori di alta gamma per l’abbigliamento, torna e lo fa, segnale di grande incoraggiamento in questa fase di ripartenza, in presenza. All’evento parteciperanno 270 aziende espositrici (+27% rispetto all’edizione di settembre 2020), di cui 224 italiane e 46 straniere, Tra queste, largo spazio anche a quelle del territorio lariano che saranno 30.

La riapertura con gli addetti del settore e i clienti rappresenta un segnale strategico forte e incoraggiante. Come accadde nella scorsa edizione fisica, nel settembre 2020, anche in questa occasione, Milano Unica – arrivata alla 33ª edizione – avrà cura di osservare e far rispettare ogni protocollo di sicurezza, a integrale tutela di tutti i suoi espositori e visitatori, per poter garantire un Salone che possa rivolgere uno sguardo costruttivo al futuro. L’appuntamento è per martedì 6 e mercoledì 7 luglio a Fiera Milano Rho. Milano Unica nasce nel settembre 2005 dalla fusione di cinque manifestazioni che hanno contribuito a fare grande il tessile italiano ed europeo nel mondo: Ideabiella, Ideacomo, Moda In, Shirt Avenue e Pratotrade.

«Lo svolgimento della fiera in presenza è determinante per un settore come il nostro. È sicuramente un’iniezione di fiducia per il tessile», ha detto il presidente di Milano Unica, Alessandro Barberis Canonico. Appuntamento dunque a martedì 6 luglio con l’inaugurazione del prestigioso appuntamento.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.