Minacce all’ex socio del bar: denunciato un 50enne di Cantù

Polizia locale comune di cantù

Minacce continue, anche di morte, e richieste di denaro all’ex socio, con il quale aveva gestito un locale di ristorazione. Dopo la segnalazione della vittima agli agenti della polizia locale di Cantù, lo stalker, un 50enne del Canturino, è stato denunciato a piede libero alla Procura della Repubblica di Como. Le accuse parlano appunto di atti persecutori.
Esasperato ma anche spaventato e provato al punto da cambiare casa e rinunciare ad alcune delle sue attività, l’uomo minacciato, 50enne come l’ex socio, all’inizio di maggio ha avvicinato un agente della polizia locale di Cantù e gli ha raccontato quello che stava subendo. Ha poi formalizzato la denuncia al comando e gli agenti hanno avviato l’indagine. I vigili hanno accertato che lo stalker inviava continui messaggi all’ex socio e lo tempestava di telefonate minacciandolo di ritorsioni anche sui figli, chiedendogli inoltre denaro e facendo riferimento a un presunto debito di 6mila euro non saldato.
Da quanto è emerso dopo la ricostruzione degli agenti, con un terzo socio, vittima e stalker avevano gestito un locale a Cantù, chiuso nel 2019 per aprire una nuova attività senza il 50enne ora denunciato. A quest’ultimo sarebbe stata riconosciuta una liquidazione da 20mila euro, consegnatagli in diverse rate (con assegni settimanali da 300 euro) ma non ancora riconosciutagli interamente.
Proprio da questa pretesa di denaro mancante (appunto, circa 6mila euro) sarebbero iniziate le minacce e le persecuzioni (documentate fin da ottobre), sfociate ora in una denuncia per minacce e atti persecutori.
Nel corso delle indagini la polizia locale di Cantù ha acquisito diverse registrazioni di conversazioni telefoniche fatte alla vittima dallo stalker. Una serie lunga di minacce e vessazioni che hanno costretto la vittima a modificare (per paura) le proprie abitudini di vita.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.