Minaccia di darsi fuoco in Tribunale. Salvato da un avvocato e una guardia

altUn 42enne di Bregnano

Tutto è accaduto in pochi attimi. Un disabile di 42 anni di Bregnano ha estratto dalla giacca una bottiglia di alcol e se l’è versata addosso cercando poi di darsi fuoco con un accendino. Il tutto a pochi passi dall’ingresso del Tribunale di Como, davanti agli occhi degli avvocati e degli uomini della Vigilanza Vedetta 2 che curano la sicurezza del palazzo di giustizia.
Solo per la pronta reazione di un avvocato, Walter Gatti, che è riuscito a strappare all’uomo la bottiglia, e di un

uomo della sicurezza, che ha tolto l’accendino, il dramma non si è consumato. I minuti concitati sono andati in scena ieri attorno alle 12.30. Pare che l’uomo avesse già in precedenza chiesto di parlare con un giudice, venendo ricevuto alla segreteria del terzo piano del tribunale. Non contento, avrebbe poi tentato il gesto clamoroso all’esterno del palazzo. Alla base della decisione problemi di disoccupazione e di difficoltà a trovare sostentamento. Sul posto sono poi arrivate anche le volanti della Questura oltre agli uomini della polizia giudiziaria. «Ho visto la bottiglia di alcol e mi sono buttato addosso per levargliela – ha poi raccontato l’avvocato Gatti – La guardia è corsa ad aiutarmi e per fortuna ha visto che l’uomo teneva un accendino. Così è riuscita a levarglielo proprio mentre cercava di accendere. Sono intervenuto d’istinto: solo dopo ho pensato a quanto poteva accadere se avesse usato l’accendino».
«L’accendino non voleva proprio buttarlo – ha infine commentato la guardia del tribunale – Avevo appena aiutato quell’uomo a uscire dal palazzo, aprendogli le porte. Poi ho sentito urlare e sono intervenuto». Il 42enne è stato ricevuto dal Procuratore.

Nella foto:
I soccorsi attorno al 42enne che ha minacciato di darsi fuoco

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.