Mini-salasso annunciato per gli utenti di bus e funicolare

alt Trasporto pubblico nel capoluogo
Aumentano i biglietti e gli abbonamenti per Brunate. Invariato il ticket orario
L’Italia sarà anche un Paese in deflazione, così come dicono le statistiche, un luogo cioè in cui i prezzi diminuiscono da un anno all’altro a causa della crisi e della difficoltà dei cittadini di mantenere costante la propensione agli acquisti. Ma il trasporto pubblico sembra sfuggire a questa regola.

Gli utenti comaschi degli autobus, ad esempio, dovranno fare i conti con un nuovo aumento dei biglietti. Piccolo per quanto si voglia, si tratta pur sempre di un rincaro. Deciso dalla giunta del capoluogo sulla base di quanto deliberato all’inizio di agosto dalla Regione. 

Dopo il via libera ai ritocchi tariffari, l’amministrazione comunale di Palazzo Cernezzi ha stabilito ieri pomeriggio di adeguare il prezzo dei ticket di bus e funicolare, oltre dei biglietti integrati Io viaggio ovunque in Lombardia e Io viaggio ovunque in Provincia. I ritocchi vanno da un minimo di 5 centesimi a un massimo di 2 euro.
Per quanto riguarda la funicolare, ad esempio, il biglietto andata e ritorno passa da 5,30 a 5,50 euro. Resta invariato, invece, a 3 euro, il biglietto di sola andata. Cresce di 2 euro l’abbonamento mensile ordinario (da 33 a 35) e quello integrato bus+funicolare (da 48 a 50 euro).
L’abbonamento Io viaggio in Lombardia, valido su tutti i mezzi di trasporto pubblico regionale, passa da 102 a 103 euro mensili.
Per quanto riguarda i bus, gli abbonamenti urbani settimanali passano da 11,40 a 11,50 euro, i mensili urbani da 33 a 33,50 euro e quelli di area urbana da 41 a 41,50 euro. Gli abbonamenti annuali urbani personali variano di 2 euro, dagli attuali 290 a 292.
Il resto del panorama tariffario del trasporto pubblico cittadino rimane identico. In particolare, non cambia il costo dei biglietti urbani di corsa semplice da 75 minuti (1,30 euro) così come il costo degli abbonamenti annuali urbani per studenti (260 euro con il contributo comunale di 40 euro).
Il minisalasso scatta oggi. Ogni informazione è on line sul sito della società che gestisce il traporto in città e in provincia, ovvero www.asfautolinee.it.
«Più rispetto per i disabili»
Sempre ieri, la giunta di Palazzo Cernezzi ha votato una delibera di indirizzo con cui chiede ad Asf di «rispettare e garantire il diritto delle persone disabili al libero spostamento». Il Comune ha indicato all’azienda di trasporto la necessità di «predisporre la pubblicazione di orari con l’indicazione delle corse non attrezzate al trasporto disabili» e di «dare la possibilità» agli utenti con difficoltà motorie «di riconoscere i bus attrezzati». Il Comune ha chiesto pure di «abbandonare il sistema della prenotazione dei viaggi».

Nella foto:
Qualche rincaro in vista per gli utenti della funicolare che da oggi si vedono aumentare il costo del biglietto di andata e ritorno e il prezzo degli abbonamenti

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.