Mister Gattuso dopo il successo con il Renate: «Non avremo cali di tensione»

Como Renate 2021

In sede di analisi del match con il Renate, mister Giacomo Gattuso ha voluto prima di tutto ringraziare i tifosi, che hanno accolto la squadra all’arrivo allo stadio per incoraggiarla in vista della gara con il Renate, poi vinta per 2-1. E negli istanti iniziali non sono mancati i fuochi d’artificio sparati da viale Puecher.

«I nostri tifosi ci hanno emozionato – ha detto l’allenatore – Mi hanno fatto venire la pelle d’oca e sicuramente di hanno aiutato a scendere in campo con più carica ed entusiasmo. La partita? La nostra scelta, contrariamente ad altre occasioni, è stata di aspettare gli avversari, non attaccarli e creare situazioni in cui far loro male su una riconquista del pallone. Sapevamo che dovevamo concedere qualcosa di più sul palleggio. Nel complesso è stata una buona gestione, in una gara in cui, a livello di singoli, le emozioni potevano pesare».

E alla fine è arrivata la vittoria; l’allenatore si sofferma sull’andamento dell’incontro: «Nel primo tempo abbiamo disputato una partita quasi perfetta, tranne che nell’occasione del loro gol. Noi siamo sempre stati molto incisivi, si capiva che potevamo fare male in ogni momento. Sapevamo che la seconda parte avrebbe comportato qualche sofferenza ma, a ben pensarci, non ricordo occasioni importanti dei nostri avversari. Poi, proprio i nuovi entrati hanno costruito l’azione del gol che ci ha dato la vittoria».

Il mister parla del giocatore che si è rivelato decisivo, Franco Ferrari, spesso “beccato” in questa stagione per un rendimento non all’altezza della fama che ha accompagnato l’arrivo dell’attaccante sulle rive del Lario. «Il suo è stato un problema di condizione fisica, ma io conoscevo le sue qualità, che aveva mostrato in altre realtà. Sapevo che ci sarebbe voluto del tempo: lui è un ragazzo sensibile e gli ho sempre detto di non preoccuparsi. In questa sfida ci ha regalato il successo e ora sarà una freccia in più nel nostro arco».

I lariani e tutte le squadre del girone A sono attese dal tour de force di otto partite fra 31 gennaio (Como in trasferta a Pistoia) e 3 marzo. «Mi sento di escludere cali di tensione – conclude Gattuso – Abbiamo fatto tanta fatica per arrivare a questo punto, l’umiltà è sempre stata il nostro punto di forza e ora lo sarà ancora di più. Le difficoltà non mancheranno, il campionato è ancora lungo: pensiamo esclusivamente a giocare bene ogni singolo incontro».

Franco Ferrari segna la rete decisiva nei minuti finali del match

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.