Mondiali di ciclismo 2020 a Imola: il Canturino tifa per Andrea Bagioli

Andrea Bagioli

Dal Club Ciclistico Canturino ai Mondiali di Imola. In assenza di comaschi “Doc” alla prova iridata dei Professionisti di domenica prossima, gli appassionati lariani seguiranno con grande attenzione la prova di Andrea Bagioli. Il ciclista 21enne valtellinese è destinato, a prescindere, ad entrare nella storia del pedale tricolore, visto che è il più giovane azzurro degli ultimi decenni a prendere parte alla competizione mondiale riservata alla categoria più importante. Per trovare un simile exploit bisogna risalire agli anni ’70, con l’allora 21enne Giuseppe Saronni che fu chiamato nel 1977 alla gara di San Cristobal, in Venezuela.
Andrea Bagioli ha corso con il Canturino nel 2016 e nel 2017, proponendosi all’attenzione degli addetti ai lavori a suon di vittorie. La stessa società di cui fa parte Andrea Montoli, attuale campione italiano della categoria Juniores, e che ha lanciato “Pro” come Davide Ballerini (compagno di squadra di Bagioli alla Deceuninck–Quick-Step), Matteo Spreafico e Davide Orrico.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.