Morto Yuan Longping, il suo ‘riso ibrido’ ha sfamato la Cina

Agronomo di fama mondiale

(ANSA) – PECHINO, 22 MAG – Yuan Longping, agronomo cinese di fama mondiale, è morto oggi all’età di 90 anni per un’insufficienza dei suoi organi vitali, ha riferito l’ospedale di Changsha, nella provincia centrale di Hunan, dove era stato ricoverato. Nato nel 1930, Yuan è noto per aver sviluppato negli anni ’70 i primi ceppi di riso ibrido, aiutando la Cina a nutrire quasi un quinto della popolazione mondiale con meno del 9% della superficie terrestre: per questo motivo, era più facilmente conosciuto come il ‘padre cinese del riso ibrido’, un eroe nazionale perché le sue ricerche avevano portato a migliorare del 20% la resa dei raccolti in tutto il Paese. Nel 2014, Yuan disse che stava lavorando con altri ricercatori sul riso che era stato geneticamente modificato, attraverso una tecnologia controversa ma che mirava ad aiutare la Cina a raggiungere gli obiettivi agricoli di autosufficienza. Nel 2019, invece, gli fu conferita la Medaglia della Repubblica, la più alta onorificenza del Paese, per il suo contributo alla sicurezza alimentare cinese e allo sviluppo scientifico dell’agricoltura, oltre che per aumentato la produzione alimentare mondiale. All’inizio dell’anno, Yuan è diventato anche un fenomeno su internet: un account intitolato "Chinese Pioneer Yuan Longping" è stato creato sull’app di brevi video Douyin, la versione cinese di TikTok, raccogliendo in pochissimo tempo più di 15 milioni di follower. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.