Mostra al Broletto per il 50° dello sbarco sulla Luna

Paolo Barlusconi scultore comasco

Paolo Barlusconi una sua opere durante una delle tappe del percorso espositivo partito nel 2005 Paolo Barlusconi una sua opere durante una delle tappe del percorso espositivo partito nel 2005

Evento lunare nel salotto buono di Como. Toccherà anche Como il giro artistico d’Italia all’insegna del connubio tra scienza e creatività, la mostra itinerante comasca  “Cosmogonie” del lariano Paolo Barlusconi, che esplora temi come l’astrofisica e la cosmologia mettendo a confronto le più diverse teorie.

Dopo aver toccato in primavera  a Revere di Borgo Mantovano (Mantova)  il Palazzo Ducale dove ha sede il Museo del Po, per un omaggio alla vocazione per lo studio degli astri dei Gonzaga, la mostra in luglio sarà a Palazzo Reale di Genova in via Balbi 10. Il curatore Michele Caldarelli e lo stesso artista comasco Paolo Barlusconi, autore delle opere esposte, hanno in serbo una sorpresa per il 2019, una versione comasca della mostra, con opere inedite, per il cinquantesimo dello sbarco dell’uomo sulla Luna.

Si terrà al Broletto, in piazza Duomo, spazio espositivo prestigioso e molto ambito che il Comune intende valorizzare con mostre di grande richiamo. L’intenzione programmatica del progetto di “Cosmogonie” che è partito nel 2005, è sviluppare un clima di sinergia possibile fra le arti e le scienze che non trascuri alcuna disciplina e ne favorisca ispirazione reciproca proponendo interventi di fisici, astronomi, matematici, architetti e poeti. Il progetto ha festeggiato a Revere la ventesima tappa espositiva e anche a Como prevederà nel 2019 una serie di conferenze di approfondimento.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.