Musa “rispecchia” la cupola dello Juvarra

studio Fabrizio Musa, presentazione nuovo wall paint di via Vittorio Emanuele (in foto)

Per un “wallpaint” che se ne va, eccone un altro che appare. La cupola del Duomo di Como riprodotta sulla parete di un edificio, nel cuore della città, in via Vittorio Emanuele. L’autore del dipinto murale realizzato in una settimana di intenso lavoro è l’artista comasco Fabrizio Musa, che ha costruito la sua cifra espressiva sull’uso del bianco e nero. Quindici anni fa ha dedicato un grande murale al Novocomum, prima opera razionalista di Giuseppe Terragni, in via Ballarini. L’opera è stata ora sacrificata per la ristrutturazione dell’edificio, ma c’è la promessa che possa risorgere.
Intanto da questa settimana, tolto il ponteggio, la nuova fetta di Duomo made in Musa con la cupola della basilica colta da un particolare angolo prospettico si può ammirare in via Vittorio Emanuele e si presta a una serie di rimandi tra il dipinto e la cattedrale che si trova a poco più di 50 metri di distanza.
Il lavoro, realizzato tra settembre e ottobre, misura circa 15 metri di altezza per cinque metri di larghezza e si sviluppa nella parte superiore dell’edificio che lo ospita, giocando con la percezione dell’osservatore che, alzando lo sguardo, viene sorpreso come se guardasse in uno specchio la cupola barocca lasciata poco prima alle spalle. L’opera è stata commissionata da una comasca, Michela Testoni, per celebrare alcuni suoi avi che hanno abitato in quell’edificio e che hanno combattuto nella terza guerra d’Indipendenza e nelle due guerre mondiali.
La scorsa settimana nello studio di Musa in via Indipendenza hanno presentato l’opera l’assessore al Commercio Marco Butti, che ha auspicato che altre opere simili possano vedere la luce a Como, e l’architetto Chiara Rostagno, che firma un testo di presentazione dell’opera. Presto uscirà anche una pubblicazione su questa nuova opera di arte pubblica di Fabrizio Musa, artista lariano noto a livello internazionale.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.