di Lorenzo Morandotti, Opinioni & Commenti

Musei e Villa Olmo, rien ne va plus

di Lorenzo Morandotti

Esperiamo sia la volta buona. La prossima settimana, giovedì o venerdì dipende dalle agende, il Comune di Como si confronterà, nella persona dell’assessore al Commercio Marco Butti, con la società romana Struttura per analizzarne la proposta di gestione di  Villa Olmo (e dei musei civici). Struttura lo scorso 19 giugno aveva presentato alla giunta una prima relazione sulla sostenibilità economica dei vari modelli di gestione della villa. Ora si passerà all’analisi dettagliata del piano operativo. Sul tappeto  ci sarebbe quale modello vincente per Villa Olmo la “Fondazione di partecipazione”, soggetto pubblico-privato che ha la caratteristica «di coinvolgere soggetti diversi dal fondatore e la previsione di un eventuale organo assembleare».

Intanto qualcosa si muove. Il Comune ha appena presentato il nuovo allestimento della sezione romana del Museo Archeologico Giovio di piazza Medaglie d’Oro, e prolungato la mostra dedicata a Giuseppe Terragni nella pinacoteca di Palazzo Volpi. Ma una cosa è la quotidiana amministrazione, e un’altra è la pianificazione di lungo periodo, che richiede investimenti.

Una modesta proposta che  già da tempo si è fatta anche a Como e solo sporadicamente attuata: perché non puntare su mostre dedicate a singoli dipinti particolarmente significativi, o appena restaurati, magari illuminati in modo innovativo (come ha fatto l’architetto “lightmaster” Francesco Murano al Broletto con l’opera I luoghi dell’industria di Mimmo Rotella) e magari in periodi dell’anno di grande affluenza come quello natalizio? Un esempio viene dal Museo Diocesano Carlo Maria Martini di Milano, che da venerdì  prossimo al 13 gennaio ospita  il monumentale dipinto di Antonio Campi (1524-1587) raffigurante Santa Caterina visitata in carcere dall’imperatrice Faustina. Una tela di enormi dimensioni (400×500 cm) del maestro cremonese restaurata  in cinque mesi di accurato lavoro. Il dibattito è aperto.

5 Dicembre 2018

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto