“Musica in Chiesa” a Lugano

Giovanni Umberto Battel

Pianoforte protagonista nell’appuntamento di domenica 5 settembre alle ore 18 con Musica in Chiesa, nella consueta sede della Chiesa Evangelica Riformata, situata tra il Parco Ciani e il Liceo I di Lugano. Ospite sarà il pianista Giovanni Umberto Battel, veneziano, nato in una famiglia di musicisti, diplomato al Conservatorio “Giuseppe Tartini” di Trieste e perfezionatosi all’Accademia di Santa Cecilia a Roma con Lya de Barberiis.
Titolare di cattedra in Pianoforte principale a vent’anni, ha vinto parecchi concorsi nazionali ed è stato premiato in altrettanti internazionali, e inciso diversi cd, tra cui spiccano quello con il Concerto op. 39 per pianoforte, orchestra e coro maschile di Ferruccio Busoni, e la serie di registrazioni dedicate alla musica tra Bach e il ‘900.
Il concerto inizierà con la Berceuse in re bemolle maggiore op. 57 di Fryderyk Chopin, scritta probabilmente tra il 1843 e il ’44 con il provvisorio titolo di Varianti. È una delle composizioni più sperimentali del musicista polacco, costituita da una serie di 14 variazioni su un tema originale, con una Codetta finale di otto battute. Il brano, che oggi appare come una geniale improvvisazione, fu in realtà frutto di una stesura elaborata a lungo e sottoposta a molte revisioni.
L’altro brano in programma è la monumentale Sonata n. 3 in fa minore per pianoforte op. 5 di Johannes Brahms, composta nel 1853 in cinque movimenti, nell’anno in cui il musicista ventenne incontrò a Düsseldorf Robert Schumann, che poi rivelò il suo talento in un celebre articolo pubblicato sulla “Neue Zeitschrift für Musik” di Lipsia. Schumann vide in questa Sonata una «sinfonia in potenza», e anche la moglie Clara Wieck preconizzò un futuro luminoso a «un artista che sembra sia stato inviato da Dio». La Sonata si apre con il tema energico e vigoroso dell’Allegro maestoso, pieno di slancio giovanile, mentre l’Andante è tipicamente romantico, poetico e meditativo, prima della brillantezza dello Scherzo e all’introspezione dell’Intermezzo, che preludono allo scoppio gioioso del Finale, davvero travolgente.
In ossequio alle norme anti-covid, è raccomandata la prenotazione, scrivendo a: nelly-meier@bluewin.ch o inviando un sms al numero: 079 560 31 91, indicando nome, cognome e numero di persone. L’ingresso costa CHF 15 (soci Amic 10.-). Per sostenitori dell’associazione, studenti CSI e giovani fino a 16 anni, entrata gratuita previa prenotazione.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.