‘Ndrangheta, maxi retata all’alba nel Comasco

20014 11 18 ilda baccassini ndrangheta procura milano mafia copiaDuro colpo alla ‘Ndrangheta. Una  maxi retata è stata compiuta all’alba di oggi tra Comasco, Lecchese e Brianza, oltre che nel Milanese, nel Veronese e nella Bergamasca.

In tutto, i carabinieri di Como e del Ros hanno eseguito quaranta ordinanze di custodia cautelare in carcere, su mandato della Procura Distrettuale Antimafia di Milano, nei confronti di 40 indagati per associazione mafiosa, estorsione, detenzione e porto abusivo di armi. Tra i gruppi criminali colpiti dall’inchiesta, che ha messo in luce ben 500 fenomeni estorsivi tra il 2008 e il 2014 nel Comasco e nel Lecchese, risultano due nuclei ‘ndranghetisti locali che erano attivi tra Fino Mornasco e Cermenate. Vi erano implicati anche soggetti insospettabili, pare ben inseriti nella società civile locale. Nella conferenza stampa delle forze dell’ordine, questa mattina, è emerso anche che tra gli affiliati di una cosca lariana c’era anche un minorenne.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.