Negozi, saldi in ripresa grazie a chi è in vacanza

Confcommercio (m.vit.) I turisti salvano i saldi. Le vendite promozionali sono partite lo scorso 6 luglio e dopo un inizio in salita, nell’ultima settimana i commercianti lariani hanno iniziato a tirare un sospiro di sollievo. «Sorprendentemente nei giorni scorsi la città è stata invasa dai turisti – spiega Giansilvio Primavesi, presidente di Confcommercio Como – Ci sono tanti russi, americani e inglesi che, giunti sul lago per una vacanza di qualche giorno, hanno affollato i negozi, anche perché gli sconti

permettono di fare buoni affari. Dopo un inizio difficile siamo contenti».
Vanno bene soprattutto i punti vendita che propongono abbigliamento e accessori, specialmente quelli che hanno le vetrine lungo le vie più battute dai visitatori. «Va fatta una distinzione: le attività che sorgono nelle vie centrali e turistiche stanno registrando i risultati migliori. Gli altri negozi – ammette Primavesi – stanno a galla».
La questione è stata affrontata l’altro giorno a Milano all’assemblea regionale di Confcommercio alla quale ha partecipato anche Primavesi. «È emerso che laddove ci si può aggrappare al turismo qualcosa si muove, altrimenti i dati sono negativi. Per questo bisogna sfruttare al meglio le nostre risorse».
Se i turisti stanno salvando la stagione, al contrario nei negozi mancano i comaschi. «I lariani in effetti li vediamo poco – conclude Primavesi – È un dato che non va trascurato, sintomo che la crisi continua a farsi sentire».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.