Nel secondo trimestre è salita la cassa integrazione

San Fermo della Battaglia (Co), presidio dei lavoratori davanti alla ditta Canepa s.p.a.

C’è un terzo studio diffuso ieri sulla situazione economica e occupazionale del territorio e riguarda le richieste di cassa integrazione, cresciute in tutta Lombardia e in particolare a Como nel secondo trimestre dell’anno.

Sul Lario, secondo l’ultimo bollettino dell’Osservatorio della Cisl, su dati Inps, la crescita è stata del 33,91% ovvero il dato più elevato a livello regionale dopo quello di Lodi (70,52%). Complessivamente in Lombardia sono state 9.761.271 le ore richieste dalle aziende (+5,7%), contro le 9.236.898 del primo trimestre 2019. Segnano invece un +19,8% rispetto a fine dicembre 2018 (8.143.610 ore richieste).

Le maggiori richieste riguardano la cassa straordinaria, e il contratto di solidarietà.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.