Non ci si Prodighi per l’Islam

Magdi Cristiano Allam
Sono esterrefatto dall’atteggiamento di sacerdoti che si prodigano per la costruzione di moschee o altri luoghi di culto e di preghiera islamici. Sono anche estremamente preoccupato per la diffusione e la penetrazione del relativismo religioso all’interno della Chiesa».
Magdi Cristiano Allam, eurodeputato e leader del movimento “Io amo l’Italia”, nega in radice l’opportunità che a Como si possa costruire una nuova moschea. «I religiosi cristiani che legittimano e si prodigano per l’Islam tradiscono la loro fede – insiste Allam – si è cristiani perché si crede nella verità assoluta e unica di Gesù, Dio che si è fatto uomo. L’Islam ha invece la pretesa di essere superiore e considera ebraismo e cattolicesimo come religioni che hanno deviato dalla retta via distorcendo il messaggio divino. Se un cristiano, oltretutto un sacerdote, si impegna e si infervora per la costruzione delle moschee, legittimandole come luoghi di culto simili alle chiese e alle sinagoghe, tradisce la sua e la nostra religione».
Secondo Magdi Cristiano Allam, l’attuale crisi economica «è anche e soprattutto crisi di valori. L’Europa si prostra davanti al dio denaro e si fa beffe dei diritti delle persone. Stiamo favorendo l’ascesa degli integralisti islamici ovunque: è accaduto in Tunisia, accadrà presto in Egitto e in Libia. Il relativismo culturale sta prendendo il sopravvento, fino all’assurdo paradosso di sacerdoti che si prodigano per la costruzione delle moschee».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.