Non maltrattò anziana: badante assolto in appello

Un'aula del tribunale di Como

Condannato in primo grado a due anni, è stato assolto in appello un 48enne che era stato accusato di maltrattamenti aggravati. Per l’accusa, l’uomo, che lavorava come badante, aveva minacciato e picchiato l’anziana di 95 anni di Erba della quale si occupava da tempo. L’uomo ha spiegato che, quelle che in un video ripreso da una telecamera nascosta sembravano percosse, erano in realtà manovre fatte per aiutare l’anziana, gravemente malata, a deglutire.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.