Operazioni inesistenti, fatture per 20 milioni: denunce e sequestri
Cronaca

Operazioni inesistenti, fatture per 20 milioni: denunce e sequestri

Una serie di fatture per operazioni inesistenti per un totale di 20 milioni di euro in quattro anni e l’ipotesi di un caporalato degli appalti. Inchiesta della guardia di finanza su una presunta, maxi frode che coinvolge 18 cooperative che avrebbero creato fittizi crediti iva a favore di un consorzio.

Le fiamme gialle hanno denunciato 22 persone residenti nelle province di Como, Lecco, Varese, Monza Brianza, Reggio Calabria e Messina, accusati a vario titolo di emissione di fatture per operazioni inesistenti, dichiarazione fraudolenta mediante uso di fatture false, omessa dichiarazione, occultamento e distruzione di documenti contabili. Nel corso delle operazioni sono già stati sequestrati 4 immobili, denaro contante depositato in 89 conti correnti e 2 veicoli.
Le indagini sono state condotte dalla guardia di finanza di Olgiate Comasco, coordinate dal procuratore della Repubblica di Como Nicola Piacente e dal pubblico ministero Pasquale Addesso. Le fatture per operazioni inesistenti, secondo quanto ricostruito dalle fiamme gialle servivano per creare fittizi crediti iva a favore del consorzio.

Le cooperative erano meri contenitori della forza lavoro su cui dirottare i tributi, che poi non venivano pagati. Il consorzio risultava invece un operatore credibile e accreditato sul mercato, anche perché, grazie al meccanismo illecito realizzato attraverso le cooperative riusciva a essere particolarmente competitivo.

18 maggio 2018

Info Autore

Redazione Corriere di Como

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
settembre: 2018
L M M G V S D
« Ago    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto