Paratie, 32 mesi di lavoro con aggiornamenti costanti

Paratie Lago di Como

Ventuno mesi per la fase più invasiva del cantiere, poi ulteriori undici che permetteranno però l’apertura della passeggiata del lungolago. L’assessore regionale Massimo Sertori ha confermato i tempi del cantiere delle paratie dopo la firma del contratto con l’azienda che effettuerà i lavori e ha annunciato anche una comunicazione costante e trasparente sull’andamento dei lavori.
«Partiranno nella parte tra Sant’Agostino e piazza Cavour, il cantiere sarà progressivo e quindi la viabilità sarà mantenuta come è attualmente e i pedoni potranno percorrere il lungolago in sicurezza – ha detto ieri Sertori – La prima fase più impattante, in 21 mesi, prevede la formazione della “vasca A” e l’allargamento della passeggiata. Poi altri 11 mesi per l’adeguamento sismico della vasca attuale oltre piazza Cavour, con lavori meno invasivi. Quando saremo a quel punto la passeggiata sarà tornata ai comaschi. Ogni due settimane forniremo informazioni puntuali e trasparenti ai cittadini sull’avanzamento dei lavori. Gli albergatori hanno fatto tanti sacrifici e trovare un lungolago che sarà ancora più fruibile e bello è uno sforzo che credo si possa e si debba fare». Dopo la firma del contratto, martedì scorso, con l’azienda che si è aggiudicata i lavori, il cantiere partirà entro 45 giorni.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.