“Parolario 2020”, l’edizione dedicata al coraggio

Villa Olmo sarà sede degli incontri di Parolario

L’immagine simbolo scelta quest’anno dalla manifestazione letteraria “Parolario” è un piccolo uccello che esce dal nido sfidando la paura. “Il coraggio” è infatti il tema al centro degli incontri della ventesima edizione del Festival che si terrà dal 23 ottobre al 1° novembre a Villa Olmo a Como, con appuntamenti anche a Cernobbio e a Brunate. Il numero degli incontri (a ingresso libero e trasmessi in streaming su Facebook) è stato ridotto per garantire la sicurezza, per partecipare la prenotazione sarà obbligatoria al link pubblicato sul sito www.parolario.it. La novità di quest’anno è la presenza a Villa Olmo dei librai e dei piccoli editori della storica Fiera del Libro che compie 68 anni.

Il 23 ottobre l’inaugurazione con l’incontro “Ricordando Ettore A. Albertoni” a cura di Stefano Bruno Galli, assessore all’Autonomia e Cultura di Regione Lombardia. Tra gli ospiti di Parolario – realizzata con il sostegno di, tra gli altri, Fondazione Cariplo, Confcooperative Insubria, Confindustria Como e Fondazione Alessandro Volta – Gianrico Carofiglio, Carlo Cottarelli, Stefania Auci, Paolo Di Stefano e Giangiacomo Schiavi. Francesco Erbani dialogherà con Mauro Frangi sul libro “L’Italia che non ci sta. Viaggio in un paese diverso” (Einaudi, 2019). In streaming la presentazione “Giulio fa cose” con Paola Deffendi e Claudio Regeni, i genitori di Giulio Regeni.

Saranno due, invece, le mostre allestite durante il Festival: “Acque Amate” di Delia Biele e Giulia Caminada propone allo spettatore un dialogo sulla natura dell’elemento acqua e i “I classici a fumetti. Pensieri a colori dal carcere” a cura dell’associazione Bottega Volante. L’esposizione è il risultato di un progetto che ha coinvolto i detenuti del Carcere Bassone di Como. Info: www.parolario.it.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.