Patenti facili, in 24 all’udienza preliminare. A sei imputati viene contestata l’associazione per delinquere

Vista esterna Motorizzazione civile

Udienza preliminare ieri in Tribunale a Como per i 24 imputati di uno dei filoni principali della maxi-inchiesta sulle presunte attività di corruzione e falso legate a un funzionario della Motorizzazione civile lariana, Antonio Pisoni, 62 anni, e ad alcune autoscuole della provincia di Como.
L’inchiesta, coordinata dal pubblico ministero Massimo Astori e affidata alla polizia stradale, comprende anche altri procedimenti che hanno già portato a precedenti sentenze.
L’udienza di ieri è servita di fatto solo per indicare le diverse possibilità previste per gli imputati, che nelle prossime settimane avranno la possibilità di chiedere di parlare con il pubblico ministero e anche di chiedere riti alternativi e valutare eventualmente il patteggiamento della pena. In aula, i legali difensori non hanno anticipato la strategia processuale, che decideranno prima della prossima udienza, già fissata per il 14 ottobre prossimo.
A sei degli imputati, il funzionario della Motorizzazione e alcuni soci delle autoscuole “Catelli” e “Luigi”, il magistrato contesta anche l’associazione per delinquere. Per l’accusa, si sarebbero associate tra loro per commettere una serie di delitti quali corruzione, falso in atto pubblico e falso nelle certificazioni amministrative, il tutto per favorire e agevolare le due autoscuole «in pregiudizio alle altre estranee all’accordo». Esisteva, secondo il pubblico ministero, un “listino prezzi”, con tariffe per i “servizi” ma anche pieni di benzina, acquisti di alimentari, cene e tagli di capelli. Contestazioni che vanno dal 2010 al 2017.
I presunti favori portavano alla «promozione garantita della quasi totalità dei candidati», al «superamento veloce e irregolare dei controlli periodici di revisione dei veicoli», al «disbrigo veloce delle pratiche amministrative».
I comportamenti illeciti avrebbero portato al rilascio di centinaia di patenti e rinnovi per l’abilitazione al trasporto in forma professionale di merci e persone. Si tornerà in aula soltanto a ottobre.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.