Pattinaggio, il bilancio dopo lo stop definitivo. Sul ghiaccio brilla la stella di Veronica Testoni

Veronica Testoni

Come tutti gli altri sport anche il pattinaggio di figura su ghiaccio ha subito lo stop dovuto all’emergenza Coronavirus.
Nel weekend del 23 e 24 febbraio erano in corso due gare di artistico: a Torino e a Padova. La prima è riuscita a ospitare tutte le gare; nell’altra è calato, nella serata del 23, lo stop imposto dalla regione Veneto.
A ruota la Federazione ha decretato prima la sospensione di tutte le gare residue e poi ha azzerato il finale di stagione: niente Trofeo Nazionale (Padova, 4- 5 aprile) e il Trofeo Interregionale (Aosta, 18-19 aprile) oltre a competizioni internazionali quali l’Egna Spring Trophy (Egna, 28-29 marzo) e l’European Criterium (Folgaria, 20-24 marzo).
Per i due Trofei, in pratica campionati italiani per le ragazze di fascia nazionale e interregionale, avevano già acquisito il pass tredici comasche con ottime possibilità di podio per alcune di loro.
Nelle Junior di fascia nazionale, Veronica Testoni sarebbe stata accreditata tra le papabili al titolo tricolore se non addirittura la favorita numero uno. Sempre sul podio nelle sei prove disputate in stagione (quattro ori, un argento e un bronzo) la lariana, tesserata per l’Agorà Skating di Milano, vanta anche il miglior punteggio ottenuto in competizione: 120,58 punti nell’ultima prova regionale a Casate il 16 febbraio. La stessa Testoni, nell’immagine, nei giorni in cui era in programma la sfida per lo scudetto, ha voluto farsi immortalare in tenuta da gara
Amica di Veronica ma acerrima avversaria in pista sarebbe stata sicuramente un’altra comasca, Lucrezia Mapelli , pure reduce da una stagione scintillante che l’ha condotta al terzo posto del ranking Fisg (due argenti e altrettanti bronzi).
Avrebbe strappato il biglietto per la medesima finale anche Sofia Lodi, mai a medaglia ma sempre tra le prime dieci nelle tre gare di campionato disputate.
Sul pullman per Padova ci sarebbe stato posto anche per due ragazze della categoria Pre Novice Nazionali (al limite dei dieci anni): Lavinia Lucecchini e Viola Ludovica Conti, quest’ultima per due volte medaglia di legno a pochi centesimi di punto dal terzo posto. Anche la categoria Basic Novice avrebbe presentato due ragazze comasche con ottime chances di medaglia: Anita Mapelli, forte delle due vittorie ottenute alla Coppa dell’Amicizia di Merano e al Fiemme on Ice di Cavalese, e Vanessa Porta con argenti al collo (Fiemme on Ice e 2a gara regionale).
A completare la spedizione veneta ci sarebbe stata anche Carola Peduzzi, categoria Advanced Novice, che ha conquistato un ottimo secondo posto nella prima gara di campionato.
Tra le atlete di fascia Interregionale le luci della ribalta sarebbero state puntate su Alice Faverio, dieci anni in scadenza ad agosto, due vittorie in altrettante prove regionali e due argenti al Fiemme on Ice di Cavalese ed alla Coppa dell’Amicizia di Merano, oltre che capofila del ranking tra le 92 ragazze della sua categoria che vede Giorgia Maegna in 21ª posizione e quindi qualificata pure lei (sono ammesse le prime 24 del ranking di ogni categoria).
Avrebbero staccato il biglietto per Aosta, sede della finale di competenza, anche Anna Scordo ed Elena Schiraldi (categoria Basic Novice) il cui palmares stagionale può vantare rispettivamente un bronzo ed un argento in gare regionali. Infine sarebbe stata iscritta tra le Junior Camilla Misenti, argento nella seconda prova regionale.
Fin qui l’artistico. La danza, che a differenza dell’artistico non deve subire lo sbarramento del famigerato ranking, avrebbe avuto il proprio spazio a Mentana (20-22 marzo), aggregata ai Campionati Italiani Giovanili.
Tra le quattro coppie della categoria Basic Novice la lotta per l’oro sarebbe stata ristretta alla coppia comasca Arianna Testerini-Raphael Meunier ed a quella bergamasca Vittoria Petracchi-Davide Tomas. In stagione ogni coppia si è aggiudicata una vittoria con la terza prova, addirittura, assegnata a pari merito: più che sufficiente per rendere avvincente la finale.
Chanche per il podio per i colori comaschi anche tra gli Intermediate Novice con Sophia Motta-Gioele Brivio che, tuttavia dopo l’argento ottenuto nella seconda prova regionale, non sono più riusciti a scalare il podio.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.