Pedemontana: «L’aumento c’è, ma sarà sospeso»

La Tangenziale di Como

Pedemontana, la beffa dei rincari. Prima l’aumento dei pedaggi, poi l’annunciata sospensione. Ma sulla Tangenziale di Como si paga ancora un centesimo in più. Autostrada Pedemontana fa sapere che l’adeguamento tariffario riconosciuto per l’anno 2019 è stato sospeso fino al 31 gennaio sulle tangenziali di Como e di Varese. Rimane in vigore il balzello dello 0,5% sul resto della Pedemontana.

Peccato che anche sul “peduncolo” comasco da Villa Guardia ad Albate le nuove tariffe siano già scattate. Dallo svincolo di Villa Guardia all’innesto in Autolaghi si pagano 17 centesimi. Da Acquanera (Como Est) all’Autolaghi si è passati dai 47 centesimi del 2018 si passa a 0,48, per un totale di 65 centesimi, a differenza dei 64 dello scorso anno. Gli automobilisti che hanno transitato sulla Tangenziale dal 1° gennaio hanno pagato un centesimo in più e forse potrebbero continuare a pagarlo anche nei prossimi giorni.

«La sospensione scatterà domani o al massimo dopodomani – fa sapere l’ufficio stampa di Autostrada Pedemontana Lombarda – dipende dai tempi tecnici» con buona pace degli automobilisti. Pedemontana intanto promette un «importante piano di scontistica previsto a febbraio» staremo a vedere.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.