“Per Como pulita”, i volontari antidegrado: «Serve la polizia del decoro»

Uno dei graffiti concellati dai volontari dell'associazione "Per Como pulita"

Hanno riverniciato mezza città, contribuendo negli anni a renderla meno deturpata e più accogliente. Ma ora chiedono più senso civico a cittadini e turisti, più vigilanza e una “polizia del decoro” che scenda in campo per sanzionare chi sporca, abbandona cartacce e altri rifiuti, danneggia il bene pubblico e privato. Solo così il lavoro dei volontari antidegrado non sarà vanificato e potremo sperare in una Como adatta al ruolo di città turistica e d’arte che merita.
Ne sono convinti i membri dell’associazione “Per Como Pulita”, insignita dell’Abbondino d’Oro per il suo impegno sociale, che scendono in campo con varie iniziative anche durante l’era Covid e in estate, ad esempio nella verniciatura delle ringhiere sulla passeggiata a lago che porta a Villa Olmo.
Ma ora chiedono collaborazione e come detto un maggiore lavoro di squadra.
«Noi ce la mettiamo tutta, anche in tempo di coronavirus, e collaboriamo attivamente con le forze dell’ordine segnalando tra l’altro le incursioni dei graffitari che scopriamo e che ripuliamo. Ma per un maggiore controllo del territorio servirebbe, oltre a un sistema di telecamere, una “polizia del decoro”, magari anche in borghese, che sanzionasse i trasgressori», dice il portavoce di “Per Como Pulita” Gianluca Vicini, che è stato tra i fondatori del sodalizio.
I graffitari sono un problema per ogni spazio urbano: “Per Como Pulita” monitora sul campo la situazione e come detto negli anni ha contribuito a ripulire zone particolarmente ammalorate. «Ne cancelliamo sempre a decine, in campo attualmente ci sono due bande – dice Vicini – che si dividono la città e che hanno linguaggi diversi e riconoscibili. Le abbiamo segnalate da tempo alle autorità».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.