Philippe Daverio celebra Sant’Abbondio

Philippe Daverio

Nel suo nuovo libro Grand tour d’Italia a piccoli passi edito da Rizzoli il critico d’arte Philippe Daverio fa da cicerone attraverso le bellezze del nostro Paese, in una sorta di “visita guidata” di quel museo diffuso che è l’Italia: chiese, monumenti, gallerie e opere d’arte. I luoghi – noti, meno noti o decisamente insoliti – sono scelti e raccontati in maniera non sistematica, in base ai viaggi e agli interessi che l’autore ha coltivato negli anni. Spicca un capitolo sulla basilica comasca di Sant’Abbondio in via Regina, «modello per tutta l’architettura che i maestri comacini diffonderanno in Europa». Il capitolo è accompagnato da splendide foto che illustrano il ricco apparato decorativo interno con gli affreschi trecenteschi. Daverio elogia, nell’interno della chiesa comasca il colonnato possente, preciso e rigoroso che è “quasi geometria pura” in un edificio sacro che ha il “gusto inconfondibile del rigore normanno”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.